HoloLens, project x-ray demo

YmirYmir Posts: 183
edited October 2015 in Parliamone
Vista la nuova demo?
https://youtu.be/1NkoS0vNQTY <3

... e poi hanno annunciato il prezzo... addio, HoloLens.

Comments

  • MindFlyerMindFlyer Posts: 436
    Oh, era ora che arrivassero gli occhialini del futuro. Quant'era che ce la menavano con la realtà virtuale?
    Mi preoccupano solo le radiazioni elettromagnetiche. Farà molte onde, vero?
    Cioè, se devo farmi venire un tumore, preferisco sicuramente che la causa sia una HoloLens rispetto a una salsa di pomodoro made in China con l'etichetta italiana. Ma se posso evitare, è ancora meglio.
  • YmirYmir Posts: 183
    T.T come faranno a prendere piede con un prezzo così alto? i 3000 dollari poi sono per la development edition, immagino che la versione finale costi pure di più...
    Quante belle cose si potrebbe fare, però, con la realtà aumentata... anche se probabilmente avranno uno sviluppo limitato per i videogiochi, almeno per i primi tempi: ci vorrebbe troppa potenza per avvicinarsi alla qualità che i vari pc e console possono offrire nella grafica e fare insieme gli "ologrammi"... no? e tristemente di questi tempi la grafica sembra essere molto importante.
  • MindFlyerMindFlyer Posts: 436
    Ma appunto, io chiedevo quante onde elettromagnetiche fanno, proprio perché presumo che per cose tipo i giochi si possano collegare a un pc che fa quasi tutto il lavoro. Secondo la mia concezione, la hololens manda qualche coordinata al pc, e il pc manda alla hololens la scena già renderizzata. No? O addirittura senza pc e tutto via cloud. Ancora più ondeeee! No?
  • YmirYmir Posts: 183
    Pensavo trollassi sulle onde ahaha
    Comunque sono indipendenti dal computer, hanno tutti i processori dentro.

    E vabbè... Intanto io, ancora praticamente babbana, guardo le presentazioni con gli occhi a cuore "nuoo come lo fanno??"
  • MindFlyerMindFlyer Posts: 436
    Beh, ma almeno per i giochi online dovranno collegarsi a qualcosa! Mi piacerebbe che non avessero la scheda di rete integrata, in modo da attaccarla a un filo e poterla mettere tipo nel calzino. Si può?
  • baababaaba Posts: 23
    edited October 2015
    MindFlyer wrote: »
    Beh, ma almeno per i giochi online dovranno collegarsi a qualcosa! Mi piacerebbe che non avessero la scheda di rete integrata, in modo da attaccarla a un filo e poterla mettere tipo nel calzino. Si può?
    Da come la decantano parrebbe un aggeggio che essenzialmente è uno smartcappello standalone. Tipo sarà come avere lo smartphone attaccato alla fronte (lol). Hanno enfatizzato la non necessità di cavi o altri dispositivi...perciò welcome tumors ameno che la distanza a cui si posiziona dalla testa grazie all'anello interno non risolva la cosa (tipo il cellulare che va tenuto a 2cm dal corpo)

    MindFlyer wrote: »
    Secondo la mia concezione, la hololens manda qualche coordinata al pc, e il pc manda alla hololens la scena già renderizzata. No? O addirittura senza pc e tutto via cloud. Ancora più ondeeee! No?
    Ymir wrote: »
    ci vorrebbe troppa potenza per avvicinarsi alla qualità che i vari pc e console possono offrire nella grafica e fare insieme gli "ologrammi"... no?
    Da quello che ho capito guardando in giro mi sono fatto l'idea che hololens usa la tecnologia di kinect fusion che fornisce direttamente una mesh della stanza usando un chip dedicato a questi calcoli. Poi i programmi holo si baseranno (o potranno basare) su unity e l'ologramma è semplicemente (semplicisticamente?) un rendering di una scena 3d di oggetti che fanno uso della mesh fornita dall'API (quindi semplicemente un'altro oggetto presente nella scena) per l'interazione ambientale e il mantenimento della posizione. Sicuramente non si avrà la grafica di una schedavideo dedicata ma con la potenza dei processori integrati di adesso qualcosa di decente si avrà.

    Io mi stavo preoccupando della qualità che hanno gli occhiali trasparenti..che risoluzione avranno? fin'ora le cose sono statie visualizzate su altri apparecchi e la delusione dei pixeloni come nell'Oculus la sento dietro l'angolo
    Altra cosa che non si capisce -e riduce le possibilità gaming di realismo- è l'illuminazione degli oggetti: come si potrà gestire? Fin'ora sono sempre ambienti illuminati bene e in maniera omogenea e quindi gli oggetti appaiono ben integrati. Ma lo saranno nella pratica? saranno troppo luminosi? Avranno ombre innaturali?

    Quindi sicuramente un buon realismo coinvolgente si avrà più in là, quando saranno sistemate tutte queste cose, ma giochi potranno nascervi, sperando che si riescano a tirare fuori gameplay vari e che si riesca a fare qualcosa all'aperto. [ sempre ammesso che non si muoia di tumori per l'uso :d ]

    Certo che se smettessero di tenerselo segreto in america sparando hype a destra e a sinistra potremmo rispondere a un sacco di queste domande, maledetti loro :sgrunt: Speriamo che verrà fuori che sono solo stato pessimista :d
  • MindFlyerMindFlyer Posts: 436
    baaba wrote: »
    Altra cosa che non si capisce -e riduce le possibilità gaming di realismo- è l'illuminazione degli oggetti: come si potrà gestire? Fin'ora sono sempre ambienti illuminati bene e in maniera omogenea e quindi gli oggetti appaiono ben integrati. Ma lo saranno nella pratica? saranno troppo luminosi? Avranno ombre innaturali?

    E' un bell'interrogativo, ma penso che nella maggior parte dei casi si possa risolvere con qualche successo con delle euristiche che stimino le posizioni delle sorgenti di luce, in base alle ombreggiature della scena reale. Non lo vedo impossibile. Poi chiaramente per avere risultati migliori potranno anche chiederti di metterti in una stanza con una forte luce ambientale, o cose così.
  • YmirYmir Posts: 183
    edited October 2015
    baaba wrote: »
    Hanno enfatizzato la non necessità di cavi o altri dispositivi...perciò welcome tumors
    baaba wrote:
    [ sempre ammesso che non si muoia di tumori per l'uso :d ]
    Niente allarmismi, su... Non è dimostrato che i campi elettromagnetici a radiofrequenza siano cancerogeni. Sono inseriti nel gruppo 2B nella classifica dell'Agenzia Internazionale per la Ricerca del Cancro, ovvero sono definiti agenti che potrebbero essere cancerogeni. Come si legge sul sito dell'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro:
    Per comprenderne il significato è importante chiarire che cosa significano i termini utilizzati. Il gruppo 2B comprende i cosiddetti "possibili" cancerogeni: si tratta di un ampio insieme di sostanze e agenti sotto osservazione, che attualmente non sono ritenuti né cancerogeni "probabili" (gruppo 2A), né cancerogeni "certi" (gruppo 1). Per mettere le cose in prospettiva, il gruppo 2B comprende anche il caffè.
    baaba wrote:
    Io mi stavo preoccupando della qualità che hanno gli occhiali trasparenti..che risoluzione avranno? fin'ora le cose sono statie visualizzate su altri apparecchi e la delusione dei pixeloni come nell'Oculus la sento dietro l'angolo
    In che senso sono state visualizzate su altri apparecchi? le telecamere che mostrano cosa vedono i tizi che usano le hololens nelle demo sono telecamere modificate in modo da riprendere attraverso delle hololens che condividono la visione degli ologrammi con quelle che indossano i tizi delle demo. Utile questa cosa della condivisone, tra l'altro. :)
    baaba wrote:
    Quindi sicuramente un buon realismo coinvolgente si avrà più in là, quando saranno sistemate tutte queste cose, ma giochi potranno nascervi, sperando che si riescano a tirare fuori gameplay vari e che si riesca a fare qualcosa all'aperto.
    Eh sì, la versione commerciale dovrebbe essere rilasciata nel 2020, quindi ce ne hanno di tempo! Sarà per questo che per ora non pubblicano le specifiche hardware: sarà tutto ancora da migliorare...

  • MindFlyerMindFlyer Posts: 436
    Ymir wrote: »
    Per mettere le cose in prospettiva, il gruppo 2B comprende anche il caffè.

    Visto? l'ho sempre detto che il caffè faceva male, oltre che schifo.
    Nota anche che le corporazioni varie di telefonia e informatica hanno tutto l'interesse perché questo tipo di ricerca non si faccia mai. Se ci fossero interessi a farlo, sapremmo già tutto da un bel pezzo.
  • YmirYmir Posts: 183
    "MindFlyer wrote: »
    Nota anche che le corporazioni varie di telefonia e informatica hanno tutto l'interesse perché questo tipo di ricerca non si faccia mai. Se ci fossero interessi a farlo, sapremmo già tutto da un bel pezzo.
    Ne hanno già fatti di studi e il risultato è stato che non è dimostrata la correlazione tra telefoni etc e tumori, però è necessario continuare gli studi a lungo termine sugli utilizzatori forti, perciò si parla ancora del gruppo 2B. Comunque per sicurezza non ci vuole niente a fare un po' di prevenzione, usando auricolari e non tenendosi le Hololens in testa tutto il giorno, ma senza contribuire alla disinformazione, senza scomodare teorie complottistiche.
  • MindFlyerMindFlyer Posts: 436
    edited October 2015
    Ymir wrote: »
    Comunque per sicurezza non ci vuole niente a fare un po' di prevenzione, usando auricolari e non tenendosi le Hololens in testa tutto il giorno, ma senza contribuire alla disinformazione, senza scomodare teorie complottistiche.

    Quindi ti sei proprio venduta alla Microsoft (come i ricercatori finti che hanno detto che non è dimostrata la correlazione, etc.), o sono gli effetti deleteri del caffè a farti dire queste cose?
  • MindFlyerMindFlyer Posts: 436
    Cioè, chiarisco: adesso io pubblico un articolo in cui faccio due conti e concludo che "non è dimostrata l'ipotesi di Riemann"? Lo può scrivere qualunque fesso che una cosa non dimostrata non è dimostrata. Forse un ricercatore dovrebbe dimostrare qualcosa... Quindi o questa roba l'hanno fatta dei venduti (probabile), o erano delle tali capre da essersi buttati su un argomento popolare e non essere riusciti a cavarci nulla.
  • YmirYmir Posts: 183
    Il fatto che la cosa non sia dimostrata significa semplicemente che dagli studi fatti non sono emerse correlazioni. Non sono dimostrazioni teoriche, sono studi di laboratorio, studi di casistiche... dubito che si mettano a falsare i risultati. Così come le potenti aziende del fumo non poterono farlo al tempo. Poi gli esperti in materia, dell'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, si sono riuniti per discutere degli studi fatti e hanno classificato quei campi come facenti parte del gruppo 2B. Si tratta di agenti da tenere ancora sotto osservazione per gli studi a lungo termine, ma per ora i risultati sono stati questi. Cosa c'è da ridire?
  • MindFlyerMindFlyer Posts: 436
    Che le corporazioni che controllano la nostra vita e le nostre identità e la nostra conoscenza e le nostre opinioni oggi sono molto più potenti di quelle del tabacco di allora, sia in termini di capitali grezzi, che di mezzi coercitivi, che di mezzi di persuasione di masse di gente inebetita dai loro stessi prodotti. E gli ambienti scientifici, soprattutto quelli in cui la parola "scientifici" è virgolettata, sono talmente pieni di semianalfabeti che fanno la fila per potersi svendere che non so come faccia a sembrare strano che possano falsificare dei dati. Tanto più che questi sono dati che nessuno a parte loro può verificare (il che contraddice la definizione stessa di scienza, ma qui il discorso si farebbe lungo), e quindi non ci vuole nulla a cambiarli e spacciarli per buoni. L'ho fatto io la prima e unica volta che ho dovuto fare ricerca sperimentale (con una molletta sul naso e il sacchetto del vomito a portata di mano), e l'ha fatto ogni singolo ricercatore applicato di cui io abbia notizia. E forse solo nel mondo dorato dei puffi e di babbo natale un ente che si chiama "Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro" non è composto in gran parte da politicanti venduti con tanta parlantina e pochi scrupoli.
  • YmirYmir Posts: 183
    Meh, io c'ho provato...
    *Se ne va contando la mazzetta della Microsoft*
  • YmirYmir Posts: 183
    edited March 2016
    Hanno presentato la Holoportation. Anche qui. "Presentato"... insomma ci stanno lavorando.
  • MindFlyerMindFlyer Posts: 436
    Nuove frontiere per il porno in arrivo. Era quasi ora.
  • baababaaba Posts: 23
    edited March 2016
    MindFlyer wrote: »
    Nuove frontiere per il porno in arrivo. Era quasi ora.
    Si potranno holoportare stripclub direttamente in casa di un disabile che non può spostarsi!
    Holoportation per il sociale diverso (?)

  • baababaaba Posts: 23
    edited March 2016
    baaba wrote: »
    MindFlyer wrote: »
    Nuove frontiere per il porno in arrivo. Era quasi ora.
    Si potranno holoportare stripclub direttamente in casa di un disabile che non può spostarsi!
    Holoportation per il sociale diverso sociale (?)

    Ops, ho doppiopostato anziché editare :s Gomen

    Comunque sembra fico :o Ma l'ambaradan da mettere su per farlo sembra un po' scomodo per un uso commerciale. O no?
  • MindFlyerMindFlyer Posts: 436
    Eeeeh, ma è solo un prototipo. Poi arrivano tutte le agevolazioni a prova d'imbecille. Alla fine avremo la realtà virtuale impiantata direttamente nel cervello, e non manca molto. Bisogna solo capire se saranno più veloci questi qui a farci morire di tumore al cervello, o gli arabi a seppellirci di figli. In ogni caso il futuro sarà interessante. <3
Sign In or Register to comment.